La riforma del Codice della Strada (in itinere) introduce le strade scolastiche!!!!

Siamo estremamente soddisfatti per l'introduzione delle "strade scolastiche" nel testo unificato 
con le modifiche al Codice della strada, approvato ufficialmente dalla commissione Trasporti della Camera. Nell'art.10 bis (che si rifa ad un ddl depositato dal senatore Santillo, 5 stelle) si legge: "Nelle strade scolastiche di cui all'articolo 2, comma 4 bis i comuni, tenendo conto della necessità di assicurare adeguate condizioni di sicurezza e di accessibilità, provvedono a stabilire limitazioni alla circolazione stradale almeno negli orari di attività didattica e di ingresso e uscita degli alunni. Ai  fini  del  presente  comma,  i  comuni provvedono,  con  ordinanza  del  sindaco,  ad  adottare almeno una delle seguenti misure: a)fissare un limite massimo di velocità pari a 30 km/h o inferiore, indicato con apposita segnaletica di cui agli articoli 39 e 40, nonché da dispositivi destinati a rallentare la velocità di cui all'articolo 42, commi2 e 2bis
b)delimitare  zone  a  traffico  limitato  prevedendo  limitazioni  più  restrittive di  eventuali  zone a traffico limitato già esistenti;

c) delimitare aree pedonali.
A giugno il testo approderà alla Camera e poi al Senato, speriamo senza troppi stravolgimenti e in tempi non lunghissimi. Così, nel giro di pochi anni, i Comuni potrebbero essere obbligati a introdurre limitazioni e divieti al traffico nelle aree davanti alle scuole. 

Nel Codice della strada ci sono varie norme a favore della bici, come la casa avanzata ai semafori. Purtroppo, manca il doppio senso ciclabile, come norma in tutti i centri urbani e a zona 30, che renderebbe più sicuro e percorribile tanti centri storici sia per i bambini che per gli adulti in bici. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Breve Vademecum per realizzare una strada scolastica!

Per iniziare? Save the date!